Azioni e Iniziative Le attività che l'associazione mette "in campo": convegni, incontri pubblici, tavole rotonde, ma anche le azioni di advocacy e di contrasto verso le pratiche razziste e discriminatorie.

Convegno I rom tra stato di diritto e stato di eccezione

statoeccezione1
16 maggio 2009

Le politiche rivolte ai rom sono da sempre ispirate ad una logica emergenziale. Lo stesso termine “nomadi” suggerisce l’idea che siano presenze temporanee per le quali non è necessario mettere in campo politiche di lungo periodo, ma solo interventi provvisori. L’esperienza ha mostrato che i rom non sono nomadi e che questo approccio ispirato alla provvisorietà e all’emergenza è fallimentare, perchè provoca marginalizzazione ed esclusione sociale. Le politiche per i rom dovrebbero rifuggire la logica dell’emergenza, della temporaneità e della specialità. Per quel che riguarda l’ambito
abitativo, ciò significa escludere l’idea dei “campi nomadi”, oggi denominati villaggi di accoglienza o di solidarietà.

Queste soluzioni si ispirano all’idea di insediamenti provvisori per soli rom, quasi sempre recintati, gestiti da associazioni italiane del terzo settore, con alloggi che non rispettano i parametri minimi di abitabilità.

La Commissione europea, nel mese di febbraio, ha ribadito che, per più di 700 anni, i rom sono stati parte integrante della cultura e della civiltà europea, condannando aspramente le manifestazioni di violenza contro le comunità rom, invitando gli Stati membri a rispettare i diritti fondamentali di ogni individuo e ad adottare misure anti-discriminatorie.

Il convegno si pone tra gli obiettivi quello di monitorare l’applicazione in Italia di tali principi.

A Scampia, vive una comunità rom da oltre 30 anni, che ha stretto relazioni profonde e durature con la comunità italiana. Un progetto che riguarda gli abitanti rom, non può prescindere dall’analisi del contesto generale e dal riconoscimento delle problematiche di tutta l’area, al fine di ripensare una programmazione urbana integrata e lungimirante.

La nostra proposta di progetto, ‘Ambito 7’, fa riferimento a tutta la normativa prevista in tema di urbanistica, edilizia, programmazione politica e sociale destinata all’intero quartiere e alla città, in armonia con quanto previsto dalla Variante al P. R. G. 323/04 per quanto riguarda la destinazione dell’area dove insistono i campi rom.

Il convegno è stato realizzato dall’Associazione OsservAzione e dall’Associazione chi rom e…chi no, nell’ambito del progetto “Roma Migration -Test to EU Values”, finanziato dal programma “Europa per i Cittadini” dell’Unione Europea. 

Scarica